Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Il premio Nobel Yunus: occorre un'economia guidata da una consapevolezza sociale e ambientale

di Massimo de Magistris



In una recente intervista sul quotidiano della Santa Sede l'Osservatore Romano (qui), il premio Nobel per l'economia 2006, Muhammad Yunus, cerca di proporre una lettura controcorrente soprattutto della dimensione economica, alla luce della recente crisi scatenata dalla pandemia di Covid-19, aldilà di semplicistiche visioni irenistiche quanto di pessimistiche paralisi di prospettive.
Tra i molti spunti, Yunus ha più volte ribadito il disincanto verso forme di economia incapaci di promuovere autenticamente il bene comune, (anche con millantati paradigmi alternativi, in fondo poco realizzabili) allineandosi così anche alle sollecitazioni provenienti dalla Laudato si' di papa Francesco circa la necessità di "cercare altri modi di intendere l’economia" (LS 16).
Alcuni passaggi sono notevolmente in sintonia.
Un esempio è dato dall'analisi del fallimento di un'economia tesa unicamente alla massimizzazione del profitto e che pone in secondo p…

Ultimi post

Sconfiggere il caporalato agendo su tutta la filiera

Educazione ambientale e alla sostenibilità: dall'anno scolastico 2020/2021 obbligatoria nelle scuole

IL DOCUMENTO SULLA FRATELLANZA UMANA PER LA PACE MONDIALE E LA CONVIVENZA COMUNE

La Laudato si': "Niente di questo mondo ci risulta indifferente"

Forestazione urbana

Una spesa etica: finalmente si può!

“In cammino per la cura della casa comune”: del Tavolo interdicasteriale della Santa Sede sull’ecologia integrale

La "rivoluzione" targata Laudato Si'

“Per nuovi stili di vita”. Il Messaggio per la Giornata del Creato

“Chi è il padrone”, ecco la pasta creata dai consumatori